Utilizzo delle intercettazioni per il reato connesso

Con ordinanza n. 11160/19 è stato chiesto alla Cassazione Sezioni Unite di specificare i casi in cui sussiste il divieto di utilizzo dei risultati delle intercettazioni, e di chiarire il limite previsto ex art. 270 cpp “le intercettazioni non possono essere utilizzate in procedimenti diversi da quelli nei quali sono stati disposti, salvo che non risultino indispensabili per l’accertamento dei delitti per i quali è obbligatorio l’arresto in flagranza”.

Leggere di più

Caduta sul pavimento bagnato: pagano impresa di pulizie e condominio

Un signore (correva l’anno 2006), uscendo dall’appartamento della zia, scivolava nell’androne dello stabile condominiale a causa del pavimento bagnato (che era stato appena lavato da una addetta della impresa di pulizie) procurandosi la frattura di tibia e perone.

Leggere di più

La musica eccessivamente alta in auto può costituire reato

Chi circola con la radio all’interno dell’auto ad un volume tale da far scattare l’allarme delle altre autovetture in sosta commette reato.

Leggere di più

Prove contro l’imputato i romanzi da lui scritti

Il codice di procedura penale ammette la valutabilità come prove di documenti e scritti provenienti dall’imputato come autore.

Leggere di più

Accesso libero al conto corrente dell’ex

Il Consiglio di Stato (con le Sentenze 5345 e 5347 del 2019), torna sulla questione che riguarda l’effettivo contenuto del diritto del coniuge (in via di separazione e/o divorzio) all’accesso ai documenti patrimoniali e reddituali dell’altro conservarti nelle banche dati del fisco.

Leggere di più

Esclusione della custodia cautelare per pene sotto i tre anni

La Cassazione con sentenza n. 12890/19 è tornata a definire i limiti della custodia cautelare in carcere, posto che ha una connotazione preventiva, ed ha stabilito l’inapplicabilità di tale misura quando il giudice ritenga che la pena detentiva (anche patteggiata) da applicare sarà inferiore ad anni 3.

Leggere di più

Violenza sessuale nel rapporto di coppia

La Cassazione si è recentemente pronunciata chiarendo che vi può essere violenza sessuale anche all’interno di un rapporto di coppia.

Leggere di più

Rastrelliera per biciclette in condominio

Come noto, in un contesto condominiale, anche la installazione di una semplice rastrelliera per biciclette su una porzione di marciapiede può scatenare aspre contestazioni da parte dei condomini.

Leggere di più

Particolare tenuità che esclude la confisca nella guida in stato di ebbrezza

Non è ammessa la confisca del mezzo qualora il conducente sia ritenuto non punibile per particolare tenuità del fatto. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione sez. IV con sentenza 19 febbraio 2019 n. 7526: la norma non prevede la confisca del mezzo nell’ipotesi di una pronuncia che non sia di condanna come nell’ipotesi di non punibilità dell’imputato per particolare tenuità.

Leggere di più

Rinnovazione istruttoria alla luce della pronuncia delle sezioni unite n. 2977/19

Con ordinanza n. 2977 del 2019 erano state rimesse alle Sezioni Unite le seguenti questioni: 
«se il principio di immutabilità del giudice, sancito dall’art. 525, comma 2, cod. proc. pen., riguarda l’effettivo svolgimento dell’intera fase successiva alla dichiarazione di apertura del dibattimento, comprensiva anche del momento della formulazione delle richieste delle prove e/o di quello dell’adozione della relativa ordinanza di ammissione, oppure è principio che inerisce solo alla fase dibattimentale dell’assunzione delle prove dichiarative.

Leggere di più

Responsabilità dell’insegnante e gita scolastica

Nel 2011 i genitori di una (allora alunna) quattordicenne citavano in giudizio la scuola (e per essa il MIUR) deducendo che la minore, durante una gita scolastica, era rimasta vittima di un grave incidente cadendo da una lettiga del pronto soccorso sulla quale era stata adagiata in attesa di una visita neurologica.

Leggere di più

Criterio del tenore di vita escluso anche nell’assegno di mantenimento ex separazione

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza del 15 ottobre 2019, n. 26084, afferma che l’assegno di mantenimento ex separazione assolve, come quello divorzile, ad una funzione assistenziale e compensativa.

Leggere di più